Zero Dark Thirty a New York: i film e gli spettacoli che hanno catturato l'11 settembre e le sue conseguenze

Il mondo del cinema è stato naturalmente attivo nel ritrarre la natura tragica degli attacchi dell'11 settembre e le loro conseguenze. Ecco alcuni programmi TV e film relativi all'11 settembre che dovresti guardare o rivisitare:

Film sull

Ecco alcuni programmi TV e film relativi all'11 settembre che dovresti guardare o rivisitare. (Foto: Yash Raj Films, Legendary Television, Sony Pictures Releasing e IFC Films)

Il mondo è cambiato l'11 settembre 2001, irrevocabilmente e permanentemente. Sono trascorsi 20 anni dall'11 settembre, quando quasi 3.000 persone sono morte in una serie di attacchi terroristici le cui ripercussioni si sono sentite in tutto il mondo. Gli eventi accaduti in quel soleggiato martedì sembrano incomprensibili anche oggi. Negli anni successivi, il cinema non ha solo plasmato la percezione dell'attacco; è stato anche plasmato da esso e dalle sue raggelanti conseguenze.



Hollywood, nota per aver sfruttato eventi violenti della vita reale, ha impiegato cinque anni prima di annunciare il primo film sugli eventi impressi nella coscienza di una generazione, United 93 e il World Trade Center di Oliver Stone. Anche la rappresentazione delle Torri Gemelle è stata nel frattempo rimossa dagli schermi. Il teaser trailer originale di Spider-Man (2001) che presentava Twin Towers è stato ritirato; la scena finale di Men in Black II (2002) è stata rigirata. È stato considerato troppo presto, troppo vicino alla realtà orribile.

Nel corso degli anni, il cinema - negli Stati Uniti e all'estero, ha catturato la diffusa paura, odio, crimini d'odio e, peggio ancora, le decisioni capricciose del governo degli Stati Uniti di lanciare quella che è stata soprannominata la guerra al terrore - l'invasione dell'Afghanistan e l'Iraq su quelli che col senno di poi erano pretesti fragili. Man mano che il supporto per gli attacchi si è esaurito, abbiamo visto film come The Hurt Locker (2008), Zero Dark Thirty (2012) e Eye in the Sky (2015) che mettevano in discussione il ruolo degli Stati Uniti in Medio Oriente. Il mondo in bianco e nero dei drammi TV come 24 ha aperto la strada all'ambiguità morale di Homeland.



Leggi correlate|Ricostruire Ground Zero: che ne è stato dei siti colpiti l'11 settembre?

Mentre gli attacchi completano 20 anni, ecco alcuni programmi TV e film relativi all'11 settembre che sono riusciti a catturare l'attacco terroristico e le sue conseguenze.

caffè con karan stagione 5

La torre incombente

Basato sull'omonimo libro di Lawrence Wright del 2006, The Looming Tower è un resoconto abbastanza completo di tutta la faccenda: i retroscena, gli attacchi stessi, il motivo per cui non sono stati evitati e le conseguenze immediate. Scritto in modo brillante con dialoghi solidi e recitato in modo superbo, The Looming Tower è avvincente in tutto.

La strada per Guantanamo

Il regista Michael Winterbottom mostra il calvario drammatizzato di Ruhal Ahmed, Asif Iqbal e Shafiq Rasul dalla loro cattura in Afghanistan alla loro incarcerazione alla base. Ciò che distingue The Road to Guantanamo è che è raccontata dal punto di vista dei detenuti. In parte documentario straziante e in parte lungometraggio narrativo, ha esplorato la detenzione illegale e la tortura dei prigionieri detenuti a Gitmo senza processo.

Il rapporto

The Report è un film drammatico che prende il nome dal resoconto dell'inchiesta sulle accuse di tortura contro la CIA all'indomani dell'11 settembre. Adam Driver è il protagonista del film come una figura nella vita reale Daniel J Jones, l'attuale capo di un'organizzazione chiamata Advance Democracy, Inc. Jones era responsabile di un documento chiamato Comitato di selezione del Senato sul rapporto del Comitato di intelligence del programma di detenzione e interrogatorio della CIA che descriveva in dettaglio , tra l'altro, quante persone innocenti sono state brutalmente torturate dalla CIA affinché dicessero ciò che volevano gli interrogatori.



Zero Dark Trenta

Un thriller al cardiopalma che drammatizza gli eventi che hanno portato all'assassinio del leader di Al-Qaeda Osama bin Laden, Zero Dark Thirty fa un grande uso del suo cast stellare per creare un film che, pur essendo veloce, non sembra privo di sostanza. Jessica Chastain, se hai mai avuto dubbi sul suo talento, offre una performance sorprendente in questo film..

New York

Diretto da Kabir Khan, il film del 2009 New York si è concentrato sulle conseguenze degli attacchi dell'11 settembre contro i musulmani che vivono negli Stati Uniti. Il film è interpretato da Katrina Kaif, John Abraham e Neil Nitin Mukesh nei ruoli principali. A livello globale, l'islamofobia era in aumento all'epoca e con film come questi si vedeva che c'erano molti danni collaterali della guerra al terrore. Il film ha anche interpretato Irrfan Khan e Nawazuddin Siddiqui in ruoli significativi.

Khuda Kay Liye

cosa guardare su youtube

Rilasciato nel 2007, Khuda Kay Liye è stato uno dei film pakistani più significativi dell'epoca incentrato sul significato dell'Islam e su come veniva frainteso dalle organizzazioni terroristiche. Gli eventi del film sono ambientati negli Stati Uniti, in Pakistan e in Afghanistan e trattano del fanatismo, dei diritti delle donne, della libertà creativa e anche del futuro di coloro che sono stati erroneamente etichettati come 'terroristi'. Naseeruddin Shah, Fawad Khan, Shaan Shahid recitano in questo Film Shoaib Mansoor.

Il mio nome è Khan

Questo film di Karan Johar parlava del profilo razziale che ha reso terribilmente difficile la vita di migliaia di sud-asiatici nel mondo post 11 settembre negli Stati Uniti. Il suo dialogo Il mio nome è Khan e non sono un terrorista ha portato l'essenza del film. Mentre il film è stato accessoriato con tutte le campane e i fischi tradizionali di un protagonista di Shah Rukh Khan-Kajol, la sua premessa centrale ha parlato a un pubblico globale.

Il fondamentalista riluttante

Il fondamentalista riluttante di Mira Nair era basato sul romanzo omonimo di Mohsin Hamid. Il film acclamato è stato un successo nel circuito dei festival all'epoca ed è stato visto come il punto di vista di una persona dell'Asia meridionale su un argomento globale. Mentre la maggior parte dei film dell'epoca era intrisa di islamofobia, The Reluctant Fundamentalist raccontava la sua storia dal punto di vista di un pakistano americano. Il film è interpretato da Riz Ahmed, Kate Hudson, Liev Schreiber, Kiefer Sutherland, Om Puri tra gli altri.