Xuan Zang è un passo verso la cooperazione tra India e Cina, afferma il direttore Huo Jianqi

Huo Jianqi ha vinto il premio per la miglior regia al BRICS Film Festival di Delhi, appena concluso, per il suo film Xuan Zang.

Xuan Zang, film di Xuan Zang, Xuan Zang Huo Jianqi India, Cina, Huo Jianqi, parlare, intrattenimento, intrattenimento altri

Il film ripercorre il viaggio di 17 anni del monaco-studioso Xuanzang in India, avvenuto intorno al 629.

Il regista Huo Jianqi, vincitore di due premi Gallo d'Oro, ha al suo attivo film come Postmen in the Mountains (1999) e Life Show (2002) acclamati a livello internazionale. Jianqi ha vinto il premio per la miglior regia al BRICS Film Festival di Delhi, appena concluso, per il suo film Xuan Zang. Ripercorre il viaggio di 17 anni del monaco-studioso Xuanzang in India che ebbe luogo intorno al 629. Il film vede Huang Xiaoming nei panni di Xuanzang mentre Sonu Sood interpreta Raja Harshavardhana nel film. Il regista 58enne racconta la sua interpretazione del personaggio storico e il futuro delle collaborazioni cinematografiche tra Cina e India. estratti:



Perché hai scelto la storia di Xuanzang per il grande schermo?

Ho deciso di fare questo film su Xuanzang l'anno scorso. Come sai era un viaggiatore venuto in India dalla Cina. Le sue opere hanno avuto un grande impatto in India, Cina, Corea e in tutto il sud-est asiatico. Quindi è stato molto interessante esaminare questo aspetto. Ecco perché il film su di lui.



Il viaggio avvenne nel VII secolo. Come hai tracciato la vita e il viaggio di Xuanzang?

Xuan zang ha scritto un diario quando è arrivato a Nalanda in cui ha registrato tutto. Oltre a quel diario, due dei miei studenti e discepoli hanno scritto delle idee, dei viaggi di Xaunzang, di ciò che ha sentito e visto e di come lo ha interpretato. Sono stati di enorme aiuto.

Quanto è diverso il personaggio storico Xuanzang dalla tua interpretazione di lui nel film?

in quale chiesa va chris pratt?

La storia di Xuanzang ha più di mille anni. Con personaggi storici come lui, la terminologia colloquiale entra nella società. Ed era una specie di santo e studioso. Non ho pensato troppo mentre mi prendevo delle libertà in termini di senso politico e cinematografico e inoltre non ho dovuto affrontare molti problemi al riguardo.

Cosa significa per te il viaggio di Xuanzang a livello personale?

La storia di Xuan zang è una storia straordinaria del calibro di un individuo. Non è stato un compito facile girovagare e trascorrere tutti questi anni imparando in quel momento. La missione della sua vita era quella di diffondere le conoscenze acquisite negli anni. Questo è stato il più grande apprendimento per me e un'ispirazione per fare la stessa cosa nel mio campo.

Quali sono le somiglianze tra i film indiani e cinesi e qual è il futuro delle collaborazioni tra questi due paesi in questo particolare campo?



India e Cina sono due delle quattro civiltà più antiche del mondo. In questo film, Xuanzang è venuto in India e ha portato con sé gli insegnamenti buddisti e li ha diffusi in Cina. In Cina, il buddismo è una delle più grandi religioni. I cinesi credono nelle credenze e negli insegnamenti buddisti. Ci sono stati molti scambi culturali in passato e anche in futuro c'è spazio per questo. Questo film è un passo verso la cooperazione tra India e Cina. Oggi c'è solo un film come questo. Spero che in futuro non ci siano solo film di questo tipo, ma molte altre cose che promuovono la cooperazione tra i due paesi. Quindi, se iniziamo oggi, domani sarà un domani più luminoso. Si tratta di pace nel mondo e di diffusione della pace in questa regione.

Qual è il prossimo progetto a cui stai lavorando?

Ho lavorato su Xuan Zang per molto tempo e ho girato nella parte occidentale della Cina e in India (Nalanda e Mumbai). Vorrei riposarmi prima di iniziare il prossimo.