Il sabotatore, la star di St. Elsewhere Norman Lloyd muore a 106

Il figlio di Norman Lloyd, Michael Lloyd, ha detto che suo padre è morto martedì nella sua casa nel quartiere di Brentwood a Los Angeles.

L

FILE - Norman Lloyd posa prima della proiezione del 50° anniversario del film The Sound of Music alla serata di gala di apertura del TCM Classic Film Festival il 26 marzo 2015, a Los Angeles. (Foto di Chris Pizzello/Invision/AP, File)

È morto Norman Lloyd, il cui ruolo del gentile dottor Daniel Auschlander in TV St. Elsewhere è stato un singolo capitolo di una illustre carriera teatrale e cinematografica che lo ha portato in compagnia di Orson Welles, Alfred Hitchcock, Charlie Chaplin e altri grandi. Aveva 106 anni.





Il figlio di Lloyd, Michael Lloyd, ha detto che suo padre è morto martedì nella sua casa nel quartiere di Brentwood a Los Angeles.

I suoi crediti vanno dal primo dramma televisivo statunitense conosciuto, On the Streets of New York del 1939 sulla nascente rete NBC, a progetti del 21° secolo tra cui Modern Family e The Practice.



Se la storia del cinema moderno ha una voce, è quella di Norman Lloyd, scrisse il recensore Kenneth Turan sul Los Angeles Times nel 2012 dopo che Lloyd intrattenne la folla del Festival di Cannes con aneddoti su amici e colleghi rari, tra cui Charlie Chaplin e Jean Renoir.

Il robusto Lloyd 5 piedi e 5, la cui energia era sconfinata anche fuori dallo schermo, ha continuato a giocare a tennis fino ai 90 anni. Nel 2015 è apparso nella commedia di Amy Schumer Trainwreck.

La sua parte cinematografica più notevole è stata quella del cattivo che precipita dalla Statua della Libertà in Saboteur del 1942, diretto da Hitchcock, che ha anche scelto Lloyd nel thriller classico del 1945 Spellbound.



I suoi altri crediti cinematografici includono The Southerner di Jean Renoir, Limelight di Charlie Chaplin, Dead Poets Society con Robin Williams, In Her Shoes con Cameron Diaz e Gangs of New York con Daniel Day-Lewis.

A Broadway, Lloyd ha interpretato il Matto al fianco di Re Lear di Louis Calhern nel 1950, ha recitato insieme a Jessica Tandy nella commedia Madam, Will You Walk e ha diretto Jerry Stiller in La bisbetica domata nel 1957.

Ha anche fatto parte della produzione di Giulio Cesare in abiti moderni di epoca fascista del 1937 di Welles, che è passato alla storia come uno dei pezzi teatrali di riferimento nel teatro americano. Norman ha interpretato il piccolo ma fondamentale ruolo di Cinna the Poet, al fianco del Bruto di Welles. La rivista Stage ha messo Welles sulla copertina di giugno e ha proclamato la produzione uno degli eventi drammatici più emozionanti del nostro tempo.



Nato l'8 novembre 1914 a Jersey City, nel New Jersey, Lloyd ha iniziato a recitare da giovane negli anni '20. Sul palco, era un habitué del Mercury Theatre di Welles, la rivoluzionaria troupe degli anni '30 che comprendeva anche Joseph Cotton e Agnes Moorehead e che ha costituito la base del debutto cinematografico classico di Welles, Citizen Kane.



Le sue altre commedie includevano Crime, diretto da Elia Kazan e con la sua futura moglie, Peggy Craven. La coppia è stata sposata per 75 anni, fino alla morte di Peggy Lloyd nel 2011 all'età di 98 anni.

I telespettatori lo conoscevano meglio come il memorabile centro calmo dell'ospedale St. Eligius nella serie drammatica della NBC del 1982-88 St. Elsewhere. Il suo Dr. Daniel Auschlander originariamente doveva apparire solo in alcuni episodi, ma Lloyd è diventato un personaggio regolare ed è rimasto con lo show per l'intera serie. La serie ispirerebbe spettacoli come E.R. e Grey's Anatomy .

Lloyd ha lavorato stabilmente come attore e regista televisivo nei primi anni '50, ma il liberale politico ha trovato la sua carriera in pericolo durante il periodo della lista nera di Hollywood rivolta ai comunisti o ai loro simpatizzanti.



Nel 1957, Hitchcock venne in suo soccorso, Lloyd disse al Los Angeles Times nel 2014. Quando il famoso regista cercò di assumere Lloyd come produttore associato della sua serie Alfred Hitchcock Presents, ma gli fu detto che c'è un problema con Norman Lloyd, Hitchcock non lo fece. indietro, ricordò Lloyd.

Ha detto tre parole: 'Lo voglio', ha detto Lloyd. È stato immediatamente assunto e alla fine ha lavorato come produttore esecutivo in un'altra serie, The Alfred Hitchcock Hour.

I suoi altri crediti televisivi includono ruoli in Star Trek: The Next Generation, Murder She Wrote, The Paper Chase, Quincy ME, Kojak e The Practice.

Nel 2014, in riconoscimento dei suoi 82 anni nel mondo dello spettacolo e del raggiungimento dell'età di 100 anni, il Consiglio comunale di Los Angeles ha proclamato che il suo compleanno, l'8 novembre, sarebbe stato onorato come Norman Lloyd Day.

Articoli Più

Il Tuo Oroscopo Per Domani
















Categoria


Messaggi Popolari