Rajat Barmecha: Dopo il successo di Udaan, non ho avuto lavoro per alcuni anni

Rajat Bharmecha parla del suo debutto con Udaan e di come il successo del film sia stato seguito da un periodo di now work.

Rajat Barmecha

Rajat Barmecha ha parlato del suo primo successo Udaan, di come OTT ha plasmato la sua carriera e molto altro ancora. (Foto: Rajat Barmecha/Instagram)

Rajat Barmecha è ancora popolarmente conosciuto come la star di Udaan, ma il film non si è rivelato il trampolino di lancio che si aspettava. In un'intervista a indianexpress.com , l'attore dice che è stato davvero lo spazio OTT a dargli stabilità finanziaria.





Mentre l'attore si prepara per il lancio della stagione 2 di Hey Prabhu di MX Player, parla del suo personaggio Tarun Prabhu, che lavora nella seconda puntata della serie, e del suo viaggio nel settore.

È stato facile per te entrare nella pelle di Tarun Prabhu, una persona il cui lavoro e la cui vita ruotano attorno ai social media?





Non sono della generazione in cui esprimere i propri sentimenti sulla piattaforma dei social media era una cosa. Quindi, entrare in quella psiche di una persona del genere era un compito. Ma sono attento alle persone intorno a me e ho visto come si comporta la nuova generazione.

Oggi, i social media sono diventati un modo per convalidare l'esistenza di una persona. Cosa ne pensi? Come gestisci i troll?

Mi occupo di loro (troll) a modo mio. Leggo i commenti ma non rispondo. A volte, entro nella mia modalità Zen e gli do accha khaas gyaan.



Sono una persona spontanea (sui social). Rispondo anche alle persone che mi mandano messaggi affettuosi. Ricevo ancora messaggi adorabili per Udaan. Tre giorni fa, ho ricevuto un messaggio da un ragazzo che ha scritto 'Ti amo e il tuo lavoro, e so che sei etero ma dovevo dirtelo'. L'ho trovato carino. Quindi, ho risposto.

Inoltre, stavo leggendo di te e ho saputo che sei arrivato a Mumbai per dedicarti alla progettazione di gioielli. Cosa ti ha attratto della recitazione?

Ho sempre voluto essere un attore. Nella mia infanzia, avevamo questo slambook da riempire. Nella sezione in cui si legge – cosa vuoi essere – ho sempre scritto un attore senza nemmeno sapere cosa significa o cosa serve per essere un attore.



Per me, allora, (essere un attore) significava fare un sacco di soldi, vedermi sui giornali e le persone che mi conoscevano. Ma dopo il 12, ho iniziato a occuparmi di Hotel Management. Più tardi, è venuto a Mumbai per dedicarsi alla progettazione di gioielli. In effetti, ho anche lavorato in una fabbrica di diamanti per 3-4 settimane. Ma sapevo di non essere destinato a quel lavoro. È stato allora che ho deciso di provare a recitare e ho iniziato a fare le audizioni. E ho finito per ottenere il mio film di debutto Udaan.



Nel 2020, lo spazio web ha visto un enorme boom. Cosa ne pensi?

Nel 2020, tutto è cambiato: dal contenuto alla piattaforma alle abitudini di visualizzazione delle persone. Le persone che non avevano mai guardato una piattaforma OTT, si sono iscritte e si sono trovate agganciate. È successo perché i teatri erano chiusi. Ha guadagnato così tanto risalto anche perché le persone si sono rese conto di quanto fosse divertente e comodo guardare i contenuti su OTT a casa. Tuttavia, il cinema ha un fascino e sono sicuro che andranno di pari passo.

Per molto là fuori, sei ancora il ragazzo di Udaan. Ripercorri il viale dei ricordi e raccontaci com'è stata la fama?



Quando stavamo girando, nessuno ci conosceva. La gente conosceva Anurag (Kashyap) e Vikramditya (Motwane) ma non erano così popolari come lo sono ora. Quindi, anche questi due (Anurag e Vikramaditya) erano in fase di crescita allora.

All'epoca, volevo solo che il film uscisse e che la gente apprezzasse il mio lavoro. Non volevo che nessuno mettesse in dubbio le mie capacità di attore. Non avevo mai recitato prima, quindi stavo facendo (sullo schermo) solo quello che sentivo in quel momento.

Fino al 15 aprile 2009, non avevamo idea di quanto sarebbe diventato grande il film. È il giorno in cui il nostro film è stato selezionato per il Festival internazionale del cinema di Cannes, che è diventato un grosso problema per tutti tranne me perché non sapevo molto del festival del cinema. Ero più entusiasta di andare in Francia. Ma ovviamente, alla fine, il film è stato presentato in anteprima, abbiamo ricevuto una standing ovation, ed è stato allora che ha iniziato a capire che ho fatto qualcosa di degno. Quindi, questa è stata la mia realizzazione di essere sulla strada giusta.

È stato difficile ottenere un successo successivo?

È diverso con persone diverse. Il mio primo progetto è venuto da me in un anno e mezzo di essere a Mumbai. Ma per me, capire il settore e ottenere progetti futuri è stato difficile perché per alcuni anni non mi è venuto in mente nulla. Durante quel periodo, pensavo tra me e me che tutti mi lodavano per Udaan, mi chiamavano un bravo attore ma ancora non avevo lavoro. Ma per fortuna è andato tutto bene. Quindi, oggi sono in un punto debole.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Rajat Barmecha (barmecharajat)

Hai mai pensato che avresti dovuto debuttare ora quando OTT è in aumento e nuovi volti stanno ottenendo opportunità?

Affatto. Udaan è diventato quello che è diventato perché è arrivato nel 2010. Avrebbe potuto essere una versione più grande ora. Le cose avrebbero potuto essere diverse. Ma guardo il lato più luminoso. Se fosse uscito ora, non ne avrei fatto parte. Inoltre, Udaan è stato il primo film indiano ad essere presentato in anteprima a Cannes in 17 anni. Quindi, è diventato un altro traguardo per noi. Quindi, rimarrà speciale.

Sei stato uno dei primi a fare un tuffo nello spazio web. Com'è stata per te la crescita? OTT ti ha dato spazio per crescere come attore?

La cosa più grande che mi ha dato il web è stata la stabilità finanziaria. Mi è appena successo di entrare nel web. Non è mai stato un piano. Non ne avevo idea. Ho fatto uno spettacolo nel 2015, prodotto da Anand Tiwari. Mi ha chiamato per un cameo. Quindi, ho interpretato il ruolo. Non avevo aspettative con esso. Ma da allora non mi sono più guardato indietro.

Ho visto una crescita enorme nello spazio web. All'inizio, le persone erano solite distinguere tra OTT e teatri. Era guardato dall'alto in basso. Ma non è più così. Anche il valore della produzione è raddoppiato. C'è un enorme cambiamento anche sui set. Ora, una serie è grande quanto un film. Non c'è differenza.

La stagione 2 di Hey Prabhu di Rajat sarà trasmessa in streaming su MX Player dal 26 marzo in poi.

Articoli Più

Il Tuo Oroscopo Per Domani
















Categoria


Messaggi Popolari