Recensione del film leggenda

Recensione della leggenda: il film trascorre una quantità inspiegabile di tempo sulla relazione, interrotta dall'attività in espansione dei Kray. Il tempo passato con Frances trascina la leggenda verso il basso.











Valutazione:2,5fuori da5 Recensione della leggenda, recensione del film della leggenda, recensione del film della leggenda, Tom Hardy, Christopher Eccleston, Emily Browning, David Thewlis, Jane Wood, Brian Helgeland, leggenda, valutazione della leggenda, stelle della leggenda, recensione del film, recensione del film, recensione

Recensione della leggenda: il film trascorre una quantità inspiegabile di tempo sulla relazione, interrotta dall'attività in espansione dei Kray. Il tempo passato con Frances trascina la leggenda verso il basso.

In questa famigerata storia vera dei gemelli Kray - i fratelli gangster che per breve tempo si credevano re di Londra negli anni '60 - il colpo da KO non viene inflitto da Tom Hardy elevato al potere 2. È la madre Kray (Jane Wood ) nella sua camicia da notte inzaccherata, capelli color topo, scollatura rugosa e una presa salda che passa lungo le tazze di tè.



cosa ha detto jk Rowling?

Accarezzando i capelli di Ronnie Kray (Hardy), che è appena tornato dopo aver ucciso qualcuno, dice al gemello Reggie (Hardy), seduto a una certa distanza, con un sorriso d'acciaio, Lui è tuo fratello.

Quella scena stabilisce perché il carismatico, intelligente e brutale Reggie non sarà mai in grado di staccarsi dallo schizofrenico, instabile e pericoloso Ronnie. È triste che Helgeland, lo sceneggiatore premio Oscar di L A Confidential, non pensi di fare di più dell'eccellente Wood.



Invece, spetta alle robuste spalle di Hardy trasmettere i legami che legano e sveleranno i fratelli Kray. È senza dubbio uno sforzo coraggioso, con Reggie e Ronnie due persone distinte, anche fisicamente. Tuttavia, ma per quella scena con Wood, non abbiamo idea di come e dove sia stato forgiato quel legame.

L'unico altro attore con un ruolo nelle loro vite nel film è Emily Browning, che interpreta la moglie di Reggie, Frances. Come anche la narratrice di questa storia, assume quest'aria di distanza che non è in alcun modo giustificata dal suo arco nel ruolo. È una performance molto insoddisfacente, con le ragioni per cui si è innamorata di Reggie chiare ma la sua crescente disillusione nei suoi confronti è piuttosto forzata.

La leggenda dedica un'inspiegabile quantità di tempo a quella relazione, interrotta dall'espansione degli affari dei Kray. Sia il crescente amore di Reggie per Frances che il suo desiderio di accettabilità come legittimo uomo d'affari non vanno d'accordo con Ronnie, che continua a ripetere che tutto ciò che vuole essere è un vero gangster.

sadak 2 film completo

Il tempo trascorso con Frances abbatte Legend, così come la determinazione di Helgeland di stabilire la genuina natura d'epoca del suo film con la sua serie di uomini e donne vestiti con amore (nessuno meglio del fusto Hardy), seduti in club con ottima musica dal vivo e gloriosamente violenza sparata. Gli unici segni di tensione palpabile mentre Reggie e Ronnie si spostano dal loro status di gangster di secondo grado nell'East End ai pascoli più verdi di West London sono, dopotutto, tra i fratelli stessi. Se non ce ne sono abbastanza di quelle scene, ce ne sono ancora meno di Ronnie, l'uomo perennemente sull'orlo della follia - anche se sta solo rivelando il suo status di gay a una stordita controparte americana (Chazz Palminteri), o parlando della città utopica spera di costruire in Nigeria.

Un applauso anche qui per il giovane Taron Egerton, come il ragazzo giocattolo di Ronnie che non gioca un ruolo da poco nel spingerlo al limite.

Regia di Brian Helgeland
Cast leggendario: Tom Hardy, Christopher Eccleston, Emily Browning, David Thewlis, Jane Wood