Il potente episodio di aggressione sessuale di Grey Anatomy è un momento importante nella storia della TV

ans stanno lodando il dramma medico per la loro rappresentazione dello stupro e per aver mandato in onda 'una delle scene più potenti della storia della TV'.



AVVISO DEL TRIGGER: questo articolo discute di violenza sessuale. Se questo è qualcosa che potrebbe interessarti in ogni caso, ti preghiamo di interrompere la lettura o leggere in anticipo con cautela.

Nelle 15 stagioni è stato trasmesso, Grey’Anatomy non ha mai evitato di discutere argomenti importanti e questioni sociali. Da Black Lives Matter e la visibilità transgender all'aborto e agli abusi domestici, il dramma medico è uno dei pochissimi show di rete tradizionali che affronta questi argomenti a testa alta, settimana dopo settimana.





l'uomo ragno nei doppiatori del versetto del ragno

Questa settimana, di Grey è andato in onda un episodio autonomo incentrato su un paziente che era stato gravemente aggredito sessualmente. L'episodio ha discusso il consenso e lo stupro nei dettagli intensi e ha toccato la paura che tante donne affrontano quando si tratta di elaborare e denunciare i loro assalti.

Nonostante sia incredibilmente emotivo e difficile da guardare, i fan stanno lodando lo spettacolo per non aver evitato di ritrarre e educare le persone su un così importante, potente, crudo e vero trama sullo schermo.



La trama di Grey Anatomy è stata elogiata dai fan. Immagine: Eric McCandless / Collaboratore, ABC

L'episodio, diretto da Debbie Allen, inizia con Jo (Camilla Luddington) che trova la madre natale alla ricerca di ulteriori informazioni sul suo background biologico. Chiede di suo padre e si chiede perché sia ​​stata abbandonata a cinque giorni. Successivamente scopre che sua madre è stata violentata da suo padre. Nonostante acconsentisse ad un appuntamento con qualcuno che conosceva, non acconsentì al sesso. Non ha mai denunciato il suo attacco e spiega che le ci è voluto molto tempo per poter dire che è stata violentata.



Al lavoro il giorno successivo, Jo tratta una paziente traumatizzata, Abby (interpretata in modo fenomenale da Khalilah Joi), che inciampa nel pronto soccorso dopo essere stata aggredita sessualmente. Dopo aver riposto la sua fiducia in Jo, alla fine rivela ciò che le è successo ma è riluttante a ricevere un kit di stupro e si rifiuta di denunciare l'assalto per timori che nessuno - incluso suo marito - le crederà.

Si chiede se un tribunale la biasimerebbe per il suo stesso assalto: per aver bevuto troppo o indossato una gonna un po 'troppo corta. Chiede se il kit per stupro potrebbe provare che lei non era flirtare quando è stata attaccata da uno sconosciuto completo in un bar. È un evento fin troppo familiare e straziante per i sopravvissuti all'assalto che cercano di denunciare i loro attacchi.

Usando la propria esperienza personale e informando Abby sull'importanza, Jo, insieme al dott. Altman e al dottor Qadri, in seguito le fanno accettare un esame. Invece di interrompere, ogni singola fase del processo viene rappresentata sullo schermo con un costante promemoria che i sopravvissuti all'assalto, come Abby, possono mantenere la propria agenzia e dire 'sì' quando sono pronti e dire 'ferma' in qualsiasi momento durante la procedura invasiva.



La scena è senza dubbio una delle scene più potenti che di Grey ha mai mostrato.

Spero che ogni sopravvissuto lo senta, ci crede. Grazie @KimRaver per averlo detto e per essere così solido e vero. Spero che i dottori guardino Teddy Altman e si chiedano: come posso essere più simile a lei? #GreysAnatomy pic.twitter.com/Vx5nSEZoo8

- Elisabeth R. Finch (@erfinchie) 29 marzo 2019



La parte più emozionante dell'episodio è arrivata quando Abby si stava preparando per essere portato in sala operatoria. Abby confida ai dottori che non è in grado di guardare gli uomini, perché a lei sembrano tutti 'lui'. Dopo aver inviato una pagina, oltre 100 dottoresse hanno allineato il corridoio mentre veniva attraversata, sottolineando l'importanza delle donne che si univano per sollevarne un'altra. Ha dato ad Abby la sicurezza di essere in grado di portare a termine l'intervento.

Meryl Streep Clint Eastwood

Una volta terminata l'operazione, Abby ha il supporto e il coraggio di cui ha bisogno per poter dire a suo marito e denunciare l'assalto alla polizia - un processo difficile che purtroppo non accade tanto quanto dovrebbe nella vita reale.



L'intero episodio è stato salutato dai fan come uno dei Grey’Anatomy´s migliori episodi e uno dei più importanti nella storia della TV. Lo stupro è spesso raffigurato in TV, ma molto raramente è seguito da una trama così istruttiva su ciò che accade dopo, come quello in di Grey .

Naturalmente, il viaggio personale di ogni sopravvissuto sarà diverso ma di Grey è stato in grado di educare - e forse anche rassicurare - milioni di donne (e uomini) con quell'unico episodio.

Ho visto ogni singolo episodio di Grays sin dall'inizio, e questa è stata una delle scene più potenti di sempre. Non riuscirò mai a togliermi questa immagine dalla testa. Non voglio. https://t.co/9YYo2626og

- Pebbles (@PebblesBoston) 29 marzo 2019

La sequenza di #GreysAnatomy di questa sera è la prova di come lo storytelling può educare, informare, ispirare e connettersi. Brava @KhalilahJoi per un lavoro così genuino, @erfinchie per aver scritto con profonda cura per l'assalto. Santo wow a @msdebbieallen (pioniere dagli anni '80, STILL - STILL superando i limiti!) Pic.twitter.com/8F9KGrhf5T

- Vic Mahoney (@VictoriaMahoney) 29 marzo 2019

non mi importa se non hai mai visto un episodio dell'anatomia di Grey, ma tutti dovrebbero prendersi un momento e guardare questa scena, mostrando come la maggior parte delle donne nel memoriale di sloan grigio si sono alzate in piedi per un sopravvissuto ad un'aggressione sessuale perché è così potente e importante # GreysAnatomy pic.twitter.com/4oAoKVwCS7

- izabelle (@meredithsgrwy) 29 marzo 2019

Questo non è solo l'episodio più potente che ho visto in questo show, ma qualsiasi programma televisivo #GreysAnatomy pic.twitter.com/0tjRIVY4BE

segno sull'anatomia di Gray
- bella (@topazblosssom) 29 marzo 2019

Questo diventerà una delle scene più potenti della storia della tv #GreysAnatomy pic.twitter.com/hnJprpMUxs

- Kow. (@thefantegod) 29 marzo 2019

'Silent All These Years' è una delle ore più difficili della televisione che abbia mai visto. Ma è stata anche una delle ore più oneste, belle e necessarie. @camilluddington @MishkaForbes @KhalilahJoi @KimRaver e Sophia Ali ci hanno davvero fatto un regalo. @GreysABC

- Beth Holler (@BethHoller) 29 marzo 2019

Secondo lo show runner Krista Vernoff, l'argomento dell'episodio è stato ispirato dall'esito della testimonianza di Christine Blasey Ford contro il giudice della Corte Suprema Brett Kavanaugh. 'Il messaggio che è stato appena inviato a tutte le giovani donne è che il consenso non ha importanza. Qui abbiamo l'opportunità di insegnare agli uomini e alle donne il consenso e di parlare di come lo stupro duraturo e di impatto possa essere per generazioni. '

Vernoff ha anche rivelato che sia lei che la creatrice Shonda Rhimes hanno dovuto combattere per poter mostrare la scena del kit di stupro alla televisione di rete.

'Inizialmente abbiamo ricevuto note dagli standard e dalle prassi di trasmissione della ABC. Danno queste note standard: 'non essere troppo cruento'; 'Non essere troppo esplicito nella tua lingua'; 'Niente tette laterali.' Ma quelli che abbiamo ottenuto su questa sceneggiatura includevano: 'Per favore, non mostrare alcun liquido sui suggerimenti Q' e 'Per favore, non mostrare alcun liquido corporeo sotto le luci blu', ha detto Vernoff a The Hollywood Reporter.

'Shonda ha scritto una risposta piuttosto appassionata della miriade di modi in cui le reti sono disposte a mostrare la violenza effettiva ma che quello che stavamo facendo qui era il processo medico che si verifica a seguito della violenza e stavano cercando di dirci che non potevamo mostrare esso. Disse: 'Rispettosamente, rifiuto queste note' ... Alla fine la ABC capì che aveva ragione. Dò loro credito che sono tornati e hanno detto: 'Hai ragione. Puoi procedere come da script. ''

Se tu o qualcuno che conosci hai bisogno di aiuto, ti preghiamo di contattare quanto segue: Se sei negli Stati Uniti, la hotline nazionale per assalti sessuali è disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7, al numero 800-656-SPERANZA e puoi anche visitare RAINN . Se sei nel Regno Unito, puoi visitare Crisi Stupro o chiama 0808 802 9999.